This website, whose manager is Bubok Publishing, s.l., uses cookies (small data files that get stored in your browser), your own data and third parties' data as well, for the operation of the site (necessary), analytics (anonymous analysis of your activity on the website) and social media activity (so that you can interact through them). You can read our política de cookies. You can accept, reject, manage or view more information about said cookies by clicking on the corresponding button.
AcceptRejectSettings and further information
Search Bubok

SHE

Free
Quantity
+
Add to Cart
Download
Payment available with Amazon Pay, card, transfer or cash on delivery
Product Details:
  • Author: Luca Nascimbene
  • Status: Public
  • Number of pages: 1000
  • Last update: 02/06/2020

Il terrore che sarebbe durato per ventotto anni, ma forse di più, ebbe inizio, per quel che mi è dato di sapere e narrare, con una bambola di pezza  che scendeva lungo un marciapiede in un rivolo gonfio di pioggia.

La bambola di pezza  beccheggiò, s'inclinò, si raddrizzò, affrontò con coraggio i gorghi infidi e proseguì per la sua rotta giù per George Street, verso il semaforo che segnava l'incrocio. Le tre lampade disposte in verticale su tutti i lati del semaforo erano spente, in quel pomeriggio d'autunno del 1998, e spente erano anche le finestre di tutte le case. Pioveva ininterrottamente ormai da una settimana e da due giorni si erano alzati i venti. Allora quasi tutti i quartieri di Houston erano rimasti senza corrente e l'erogazione non era stata ancora ripristinata.

Una bambina  in impermeabile  azzurro celeste e stivaletti rosa  correva allegramente dietro alla bambola di pezza. La pioggia era tutt'altro che cessata, ma la sua violenza si andava finalmente allentando. Tamburellava sul cappuccio giallo del bimbo e suonava alle sue orecchie come pioggia su una tettoia: un rumore amico, quasi intimo. Il bambino con l'impermeabile  azzurro celeste era Abbie Acacia. Aveva sei anni. Suo fratello William, conosciuto fra i ragazzini della scuola elementare di Houston (e anche fra gli insegnanti, che mai avrebbero usato quel soprannome in sua presenza) come Ballet Tartaglia, era a casa a smaltire i postumi di una brutta influenza. Nell'autunno del 1998, otto mesi prima che l'orrore si manifestasse definivamente  e ventotto anni prima dello scontro finale, Ballet Tartaglia aveva undici  anni.

...[Read more]
No Comments about this book Sign up to comment about this book
If you need assistance, contact me, I will help you right away.
OPEN AN INSTANT CHAT IF YOU REQUIRE ASSISTANCE


Do you want to lear more on how to publish your work? Leave us your phone and we call you without obligation.

Insert your name

Insert your phone number

Insert your email

Insert a valid email

Choose the manuscript status

The aim of the collection of your data is being able to attend to your request for information, which will not be shared to any third parties, Bubok Publishing s.l. being responsible for said data processing. Legitimization is based on your consent, taking into account your right to access, rectify and delete the data, as well as other rights provided by the Política de privacidad

Are you human?

Thanks for contacting Bubok, your message has been sent successfully. A person from our customer counseling department will contact you as soon as possible.
Send